Centro Camuno di Studi Preistorici – Activities 2016 – newsletter n.1/2016 – ENG

The Centro Camuno di Studi Preistorici is pleased to present their activities for the year 2016.

III INTERNATIONAL CONGRESS SANTUARIOS
Shrines, sacred places, culture, art, pilgrimages, landscapes and people
Valcamonica (ITALY), 9th -13th July 2016

The third edition of the International Congress “Santuarios” will be held in Valcamonica, the Landmarks Valley. Valcamonica is one of those rare places in the world that narrates a long story rooted in spirituality. Its treasures include a rich collection of rock-art that has been recognized as a UNESCO World Heritage. The might of Roman domination was followed by a complex sequence of events accompanying the conversion to Christianity in the Alps. Its legacy includes countless churches, chapels, shrines and cult places.

The meeting sets out to challenge all the diverse dimensions of the relationship between culture, environment and man. Thus, an invitation to participate is extended to anthropologists, archaeologists, architects, artists, performers, biologists, conservators, restorers, believers, devotees and pilgrims, curators, writers, designers, philosophers, gastronomes, geologists, historians, art historians, doctors, museologists, musicians and musicologists, psychologists, priests, sociologists and all those who understand that their work and their devotion has a relationship with a broad concept of sanctuaries.

To more info click here, to contact the secretariat congress@ccsp.it

 

Recording RockArt Fieldwork 2016
18-31 July 2016

The Centro Camuno di Studi Preistorici organize the annual recording rock-art fieldwork aims at the completion and integration of the documentation of the rock art in the middle Valcamonica.

Following the previous recording rock-art fieldworks, also this year the works will continue in the area of Foppe di Nadro – Riserva naturale incisioni rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo (Rock engravings Natural Reserve of Ceto, Cimbergo e Paspardo) (Valcamonica – Italy). The Recording Rock-Art Fieldwork aimed at the complete documentation of the rock art and environment in which is inserted.

To more info click here, to contact the secretariat recording.rockart@ccsp.it

 

Advanced course “Recording rock-art: new technologies for the documentation and management of mountain and valley heritage”
22 August – 4 September 2016

In the splendid setting of Valcamonica, the State University of Milan (through its branch known as theUniversity of the Mountains, a centre of excellence for study, research and training in mountain themes) and the Centro Camuno di Studi Preistorici (Camunian Centre for Prehistoric Studies), at the forefront in the documentation and analysis of rock-art for 50 years, are organising the first interdisciplinary advanced course in the recording of rock-art.
The lectures will involve the leading experts in the sector, both nationally and internationally, some participating by streaming links from major research institutes.

To more info click here

Attività 2016 del Centro Camuno di Studi Preistorici – newletter n. 1/2016

Il Centro Camuno di Studi Preistorici è lieto di presentare le proprie attività per l’anno 2016.


III CONGRESSO INTERNAZIONALE SANTUARIOS

Santuari, cultura, arte, pellegrinaggio, rogazioni, paesaggi e persone
Valcamonica (ITALIA), 9-13 luglio 2016

La terza edizione del Congresso Internazionale “Santuarios” sarà ospitata in Valcamonica, la Valle dei Segni , riconosciuta patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1979. Come pochi altri siti nel mondo, la Valcamonica racconta una lunga storia di una radicata spiritualità: la grande fioritura di arte rupestre, che le ha valso l’iscrizione nella Word Heritage List dell’Unesco, la dominazione romana, le intricate vicende legate alla cristianizzazione delle Alpi, le numerose pievi, chiese, cappelle, luoghi di culto e santuari.

Il congresso si prefigge di individuare e mettere in relazione i ricercatori che studiano il fenomeno dei santuari, in una prospettiva multidisciplinare che abbraccia il rapporto fra l’uomo, l’ambiente, l’arte e la cultura. Un confronto fra diverse discipline e punti di vista: quello religioso, quello laico e quello di tutti coloro che leggono nell’idea stessa di santuario un punto d’incontro fra arte, tecnica, lavoro e spirito di devozione.

Per informazioni e iscrizioni clicca qui, per contattare la segreteria organizzativa congress@ccsp.it

 

Recording RockArt Fieldwork

18-31 luglio 2016

Il Centro Camuno di Studi Preistorici e il suo Dipartimento Valcamonica e Lombardia organizzano l’annuale campagna di rilevamento finalizzata al completamento e all’integrazione della documentazione delle aree istoriate della media Valcamonica.

Facendo seguito alle precedenti campagne di rilevamento, anche quest’anno i lavori proseguiranno a Foppe di Nadro – Riserva naturale delle incisioni rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo (Valcamonica – Italia). Il Recording RockArt Fieldwork è finalizzato alla documentazione complessiva dell’arte rupestre e del territorio in cui è inserita.

Per informazioni e iscrizioni clicca qui, per contattare la segreteria organizzativa recording.rockart@ccsp.it

 

Corso di perfezionamento in rilevamento dell’arte rupestre
22 agosto-4 settembre 2016

L’Università degli Studi di Milano con la sua sede distaccata denominata Università della montagna, centro di eccellenza per lo studio, la ricerca e la formazione sulle tematiche montane e il Centro Camuno di Studi Preistorici, da 50 anni all’avanguardia nelle tecniche di documentazione e analisi dell’arte rupestre, organizzano il primo corso multidisciplinare di perfezionamento in rilevamento dell’Arte Rupestre.

L’arte rupestre è strettamente legata al territorio in cui si cala, tanto da poter essere considerata la prima forma di land-art. Il territorio montano o vallivo in cui è inserita la maggior parte dell’arte rupestre (come ad esempio in Valcamonica) diventa soggetto di valorizzazione nel suo insieme, promuovendo così anche attività di mantenimento del territorio e recupero di aree boschive dismesse o abbandonate per creare percorsi di accesso al patrimonio archeologico. La presenza di arte rupestre può diventare il volano per la valorizzazione, la conservazione e la promozione del territorio e del turismo. Le lezioni frontali vedranno partecipare i massimi esperti nazionali e internazionali del settore, anche grazie alle lezioni in streaming in diretta dai maggiori istituti di ricerca.

Per informazioni e iscrizioni clicca qui

 

 

Intensive course in recording Rock-Art

In the splendid setting of Valcamonica, the Valley of Landmarks – on the UNESCO World Heritage List since 1979 – the State University of Milan (through its branch known as theUniversity of the Mountains, a centre of excellence for study, research and training in mountain themes) and the Centro Camuno di Studi Preistorici (Camunian Centre for Prehistoric Studies), at the forefront in the documentation and analysis of rock-art for 50 years, are organising the first interdisciplinary advanced course in the recording of rock-art.
The lectures will involve the leading experts in the sector, both nationally and internationally, some participating by streaming links from major research institutes.

Maximum number of participants: 30
Cost of course: € 680 (Accommodation in structures with agreed room rates)
Dates of course: 22 August – 4 September 2016
Admission to the course: Admission will be based on the evaluation of potential participants’ Curriculum Vitae. To apply one must send one’s CV along with an accompanying letter that details the applicant’s level of knowledge and specific experiences in rock-art research.To apply, write to corso.edolo@unimi.it attaching your CV and cover letter. Registration will be completed during the month before the start of the course using the appropriate forms.

Location and secretary:
GeSDiMont
via Morino 8 – Edolo (BS) – Italy
Tel/Fax. +39 0364 71324
Web: www.unimont.unimi.it
Mail: corso.edolo@unimi.it

Fieldschool location:
Centro Camuno di Studi Preistorici
via Marconi 7 – Capo di Ponte (BS) – Italy

Recording Rock-Art Fieldwork 2016

In the wonderful framework of the Landmarks Valley, recognized as UNESCO heritage since 1979, the Centro Camuno of Studi Preistorici organize the annual recording rock-art fieldwork aims at the completion and integration of the documentation of the rock art in the middle Valcamonica.

Following the previous recording rock.art fieldworks, also this year the works will continue in the area of Foppe di Nadro – Riserva naturale incisioni rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo (Rock engravings Natural Reserve of Ceto, Cimbergo e Paspardo) (Valcamonica – Italy) (on the concession of the Soprintendenza Archeologia della Lombardia). The Recording Rock-Art Fieldwork aimed at the complete documentation of the rock art and environment in which is inserted.

The fieldwork will follow this methodology and the participant can work in one or more of the following activities:

  • Identification of the rocks within the archaeological authorization and preparation of the rocky surfaces.
  • Placing of the tracing sheets in nylon and recording.
  • Recording with total station and georeferencing of the rocks.
  • Archaeological photography of the engraved rocks.
  • 3D recordings of rocks and engravings (Structure from Motion).
  • Digitization of the tracings, processing and recomposition with computer in laboratory.
  • Catalogue, analysis and comparisons with archaeological sources.
  • Post-processing of the data gathered.

Period: 18-31 July
Available places: 15
Requirements: The fieldwork is addresses to everyone, priority will be given to students and graduates in archaeology or anthropology (or related fields) and with experiences in rock-art recording.
Deadline: curriculm and participation form has to be send by June 2016 torecording.rockart@ccsp.it
Cost: The participation fee to the Fieldwork will be 100 € plus the inscription to Centro Camuno di Studi Preistorici (40 €).
Lodging in Valcamonica: The lodging is at the “Guest house” of the Natural Reserve in Nadro with an agreed upon price of 10 € per night. The guest-house has a kitchen.

AT THE END OF THE FIELDWORK WILL BE GIVEN A PARTICIPATION CERTIFICATE TO OBTAIN CREDITS FOR THE UNIVERSITY

III International Congress Santuarios

The third edition of the International Congress “Santuarios” will be held in Valcamonica, the Landmarks Valley.

Valcamonica is one of those rare places in the world that narrates a long story rooted in spirituality. Its treasures include a rich collection of rock-art that has been recognized as a UNESCO World Heritage. The might of Roman domination was followed by a complex sequence of events accompanying the conversion to Christianity in the Alps. Its legacy includes countless churches, chapels, shrines and cult places.

The meeting sets out to challenge all the diverse dimensions of the relationship between culture, environment and man. Thus, an invitation to participate is extended to anthropologists, archaeologists, architects, artists, performers, biologists, conservators, restorers, believers, devotees and pilgrims, curators, writers, designers, philosophers, gastronomes, geologists, historians, art historians, doctors, museologists, musicians and musicologists, psychologists, priests, sociologists and all those who understand that their work and their devotion has a relationship with a broad concept of sanctuaries.

Sessions
1) The sanctuaries and rituality from prehistory the Roman world
2) Art and Iconography: archetypes and geographical spread
3) Architecture, art, devotion and meeting places of the sacred
4) New cults, pilgrimages and religious tourism
5) Sanctuaries, landscapes and natural environments

1° corso multidisciplinare di perfezionamento in rilevamento dell’Arte Rupestre

Nella splendida cornice della Valle dei Segni – patrimonio UNESCO dal 1979 – l’Università degli Studi di Milano con la sua sede distaccata denominata Università della montagnacentro di eccellenza per lo studio, la ricerca e la formazione sulle tematiche montane e il Centro Camuno di Studi Preistorici, da 50 anni all’avanguardia nelle tecniche di documentazione e analisi dell’arte rupestre, organizzano il primo corso multidisciplinare di perfezionamento in rilevamento dell’Arte Rupestre.

L’arte rupestre è strettamente legata al territorio in cui si cala, tanto da poter essere considerata la prima forma di land-art. Il territorio montano o vallivo in cui è inserita la maggior parte dell’arte rupestre (come ad esempio in Valcamonica) diventa soggetto di valorizzazione nel suo insieme, promuovendo così anche attività di mantenimento del territorio e recupero di aree boschive dismesse o abbandonate per creare percorsi di accesso al patrimonio archeologico. La presenza di arte rupestre può diventare il volano per la valorizzazione, la conservazione e la promozione del territorio e del turismo.

Le lezioni frontali vedranno partecipare i massimi esperti nazionali e internazionali del settore, anche grazie alle lezioni in streaming in diretta dai maggiori istituti di ricerca.

Numero massimo posti disponibili: 30
Quota di partecipazione: 680 euro (Possibilità di vitto e alloggio in strutture convenzionate)
Periodo di svolgimento: dal 22 agosto al 4 settembre 2016
Manifestazione di interesse: inviare una mail a corso.edolo@unimi.it (allegando CV e lettera di presentazione), le iscrizioni saranno perfezionate a partire da un mese prima della data di inizio del corso attraverso specifica modulistica

Destinatari:

Classi di laurea ex DM 16 marzo 2007: L-01 Classe delle Lauree in Beni Culturali, L-06 Classe delle Lauree in Geografia, L-21 Classe delle Lauree in Scienze della Pianificazione Territoriale, Urbanistica, Paesaggistica e Ambientale, L-10 Classe delle Lauree in Lettere, L-32 Classe delle Lauree in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura, L-34 Classe delle Lauree in Scienze Geologiche, L-42 Classe delle Lauree in Storia, L-43 Classe delle Lauree in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali.
Classi di laurea ex DM 16 marzo 2007 – Determinazione delle classi di laurea magistrale: LM-1 Antropologia culturale ed etnologia, LM-2 Archeologia, LM-10 Conservazione dei beni architettonici e ambientali, LM-11 Conservazione e restauro dei beni culturali, LM-15 Filologia, letterature e storia dell’antichità, LM-74 Scienze e tecnologie geologiche, LM-75, Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio, LM-76 Scienze economiche per l’ambiente e la cultura, LM-80 Scienze geografiche, LM-84 Scienze storiche.

Informazioni
Segreteria organizzativa e sede:
Gesdimont
via Morino n. 8 – Edolo (BS)
Tel/Fax. 0364/71324
Mail: corso.edolo@unimi.it
Coordinatrice del corso: Anna Giorgi

Sede attività sul campo:
Centro Camuno di Studi Preistorici
via Marconi 7 – Capo di Ponte (BS)

Recording RockArt Fieldwork 2016

Nella splendida cornice della Valle dei Segni, riconosciuta patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1979, il Centro Camuno di Studi Preistorici e il suo Dipartimento Valcamonica e Lombardia organizzano l’annuale campagna di rilevamento finalizzata al completamento e all’integrazione della documentazione delle aree istoriate della media Valcamonica.

Facendo seguito alle precedenti campagne di rilevamento, anche quest’anno i lavori proseguiranno a Foppe di Nadro – Riserva naturale delle incisioni rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo (Valcamonica – Italia). (Concessione Soprintendenza Archeologia della Lombardia). Il Recording RockArt Fieldwork è finalizzato alla documentazione complessiva dell’arte rupestre e del territorio in cui è inserita.

Il fieldwork adotterà la seguente metodologia e i partecipanti potranno operare in una o più di queste attività:

• Individuazione delle rocce nell’ambito della concessione archeologica e preparazione delle superfici.
• Posizionamento dei fogli di rilievo in nylon e inizio della rilevazione.
• Rilevamento con stazione totale e georeferenziazione delle rocce.
• Riprese fotografiche secondo gli standard archeologici.
• Riprese 3D delle rocce e delle incisioni (Structure from Motion).
• Digitalizzazione dei fogli di rilievo, elaborazione e ricomposizione in laboratorio.
• Catalogo, analisi e confronti con fonti archeologiche.
• Post-processing dei dati raccolti.

Periodo svolgimento: 18-31 luglio 2016
Posti disponibili:
15
Requisiti:
il corso è rivolto a tutti, in particolare a studenti universitari in archeologia e antropologia e a coloro che hanno esperienza di rilevamento nell’ambito dell’arte rupestre (a cui verrà data priorità di partecipazione).
Deadline:
curriculum e domanda di partecipazione dovranno essere inviati entro il 15 maggio 2016 all’indirizzo recording.rockart@ccsp.it
Costo:
100 € e quota associativa al Centro Camuno di Studi Preistorici (40€).
Alloggio e permanenza in Valcamonica: la Foresteria della Riserva a Nadro, convenzionata con il fieldwork, costa 10 € a notte ed è dotata di cucina.

Verrà rilasciato attestato valido per l’ottenimento di CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI

Santuarios 2016 – III Congresso Internazionale

La terza edizione del Congresso Internazionale “Santuarios” sarà ospitata in Valcamonica, la Valle dei Segni.

Come pochi altri siti nel mondo, la Valcamonica racconta una lunga storia di una radicata spiritualità: la grande fioritura di arte rupestre, che le ha valso l’iscrizione nella Word Heritage List dell’Unesco, la dominazione romana, le intricate vicende legate alla cristianizzazione delle Alpi, le numerose pievi, chiese, cappelle, luoghi di culto e santuari.

Il  congresso Santuarios  è  stato  ideato  da  un  gruppo  di  studiosi  afferenti  a  varie discipline  e provenienti da università europee.  L’obiettivo  è  lo  studio  dei  santuari  dalla  preistoria  fino  alle  contemporanee  forme  di  santità passando  attraverso  il  mondo  romano.  La  continuità  dei  luoghi  di  culto  durante  i  secoli  e attraverso  i  cambiamenti  di  destinazione  dei  siti  è  uno  degli  argomenti  che  saranno  svolti durante  il  convegno.

Graditi  sono  pure  i  contributi  di  antropologia  e  storia  delle  religioni sempre  connessi  alla  scelta  del  luogo,  all’architettura,  all’utilizzo  delle  immagini  sacre  e  alle  vie di divulgazione dell’arte mediante i percorsi dei pellegrini. Il pellegrinaggio è, infatti, un altro dei fili  conduttori  che  unisce  i  vari  siti  di  culto,  europei  ed  extraeuropei,  che  saranno  indagati  e presentati dai ricercatori che interverranno al congresso.

Infine per un apporto alla conoscenza e valorizzazione dei santuari vi sarà una sessione inerente i  vecchi  e  in  nuovi  pellegrinaggi  e  il  turismo  religioso  contemporaneo  con  un  focus  sull’Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa.Tutti  i  contributi  presentati  al  congresso  saranno  pubblicati  sulla  rivista  scientifica  edita  dall’Università  di  Lisbona  e  dal  CCSP  da  titolo Santuarios,  nei  numeri  5  e  6  dell’anno  2016.  I  due volumi saranno distribuiti all’inizio del convegno.

Sono previste le sessioni suddivise per argomenti:
1) I santuari e la ritualità dalla Preistoria alla romanit
2) Arte e iconografia: modelli e vie di diffusione
3) Architettura, arte, devozione e luoghi d’incontro del sacro
4) Nuovi culti, pellegrinaggi e turismo religioso
5) Santuari, paesaggi e ambienti naturali